Occorre preservarle: per una corretta manutenzione delle aree verdi, a Siena c’è Rosy Service

“Nel verde dipinto di verde”, verrebbe da dire dopo aver letto i dati dell’Istituto Italiano di Statistica che ha pubblicato la classifica delle città più green del Bel Paese.

Nel 2014 vincono in quattro: Pavia, Lodi, Cremona e Matera che, rispetto alla media di tutti gli altri comuni capoluogo, hanno una densità più elevata di verde urbano, aree protette e Sau (superficie agricola utilizzata).

I fattori presi in considerazione dalla ricerca, che viene pubblicata con cadenza regolare, sono molti, tra questi impianti sportivi, giardini, aree alberate, aree naturali e infine orti urbani. Dai dati emerge un’interessante verità: ogni italiano ha a disposizione 31,1 metri quadrati di verde urbano, pari al 2,74% del territorio relativo ai capoluoghi di provincia.

INCREMENTARE E MANTENERE – La classica spaccatura tra nord e sud è, anche in questo caso, confermata. Nel settentrione la media di spazio disponibile è pari al 34,8%, con punte di eccellenza a Trento (con 401,5 metri quadrati pro capite) e Sondrio (312). Si abbassano le percentuali al centro,  dove ci si ferma a 22,7 metri quadrati per abitante; solo una città su quattro ha una dotazione superiore, con l’eccellenza di Terni (149 metri quadrati).

Significativo notare come le aree di arredo urbano, cioè quelle costruite appositamente per ornare di verde le città, influiscano sulla media per il solo 9%, ma in alcune città sfiorino quota 50%, soprattutto al sud (Trapani, Cosenza, Lecce).

Per quanto riguarda le zone attrezzate (aree cani, parco giochi, ecc.), queste sono molto diffuse nelle più importanti città italiane, con punte di 6 e 10 milioni rispettivamente a Milano e Roma.

Questo importante patrimonio va valorizzato e una corretta manutenzione è di certo uno dei primi passi da compiere. La professionalità e le eccellenze tecnologiche di Rosy Service garantiscono una perfetta manutenzione di aree verdi, in tutta la provincia di Arezzo e di Siena.